Home / Finanza / Come cancellarsi dal Crif, modulo e verifica

Come cancellarsi dal Crif, modulo e verifica

Esiste una specifica normativa che stabilisce come cancellarsi dal Crif. Chi ha in corso un finanziamento e non riesce a pagare qualche rata oppure ne accumula più di una a causa di difficoltà economiche viene segnalato tempestivamente alla centrale rischi finanziari.

Qualsiasi privato o impresa che accede ad un finanziamento viene inserito nella banca dati “Crif” (Centrale Rischi Finanziari), che gestisce le informazioni creditizie Eurisc e alla quale le banche si rivolgono per verificare il livello di solvibilità dei clienti.

In genere si pensa che nella banca dati Crif vengano inseriti solo i nominativi dei cattivi pagatori, invece qui è possibile consultare qualsiasi informazione riguardante i soggetti privati o aziende che hanno fatto richiesta di un prestito, vediamo quindi se c’è qualche possibilità di cancellarsi dal Crif.

In pratica ogni consumatore viene “schedato”, e interrogando il sistema Eurics tramite verifica Crif le società finanziarie e le banche sono in grado di capire se il soggetto in questione ha già qualche segnalazione come “cattivo pagatore”.

  • In questo caso, sarà più difficile accedere ad un finanziamento sia bancario che presso società finanziarie.

Come cancellarsi dal Crif come cattivo pagatore

L’attività delle banche dati privati è espressamente regolamentata dalla delibera n. 8 del 16/ 11/ 2004 e dal codice deontologico che fissa precise tempistiche per la cancellazione Crif.

Questa avviene automaticamente con il pagamento delle rate rimaste insolute o pagate in ritardo: ciò che cambia è il tempo necessario per ottenerla. Se le rate non pagate sono soltanto due per la cancellazione dalla Crif come cattivo pagatore sarà necessario circa un anno (temporanea morosità).

Se il numero di rate rimaste insolute sono più di due occorrono circa due anni per essere cancellati dalla Banca dati (temporanea morosità).

Se non si provvede a regolarizzare il pagamento delle rate, dopo la scadenza del contratto di finanziamento ci vorranno circa tre anni per l’ottenimento della cancellazione (definitiva morosità).

Come cancellarsi dal Crif in maniera invece autonoma? Può capitare che la cancellazione dalla Crif non avvenga secondo i tempi stabiliti dalla legge per qualche motivo (troppo lavoro per la banca dati, informazioni e segnalazioni non corrette) e che quindi il consumatore debba fare una richiesta autonoma per eliminare le conseguenze di essere considerato un cattivo pagatore. Se la banca non ha inviato la segnalazione in modo corretto alla Crif questa può essere cancellata su richiesta del consumatore, che avrà anche diritto a visualizzare il pacchetto completo di visure a suo nome presente nelle principali banche dati. L’esito della verifica verrà comunicato dal Crif al consumatore stesso, dopo che l’istituto di credito avrà inviato il suo feed-back.

Cancellazione Crif online

Come cancellarsi dal Crif seguendo la procedura online? E’ molto semplice: collegandosi al link https://www.modulorichiesta.crif.com/ si inseriscono i dati richiesti e si ottiene un modulo cancellazione Crif in formato Pdf da stampare, sottoscrivere e inviare in una delle modalità indicate: posta ordinaria, fax, posta elettronica.

La documentazione da allegare a corredo della richiesta di cancellazione è diversa a seconda che si tratti di una richiesta personale o di un legale rappresentante di una società. Il riscontro della Crif dovrebbe arrivare nei quindici giorni seguenti all’inoltro della richiesta. E’ previsto anche il pagamento di un contributo spese obbligatorio da versare alla Centrale Rischi finanziari.

Cancellazione Crif numero telefonico

Per ricevere maggiori informazioni circa la procedura e i tempi di cancellazione Crif è disponibile una linea telefonica attiva dal lunedì al venerdì (orario 9.00-13.00; 14.30-18.30.).

Attenzione: in attuazione della normativa vigente sulla privacy il Crif non può fornire assolutamente alcun dato tramite telefono.

Cancellazione Crif dopo cinque anni

Al trascorrere di cinque anni dalla levata la cancellazione Crif avviene automaticamente in caso di protesto assegni e cambiali, anche se i titoli non sono stati pagati. Non resta traccia di essi neppure nel registro telematico della Camera di Commercio. Comunque il creditore potrà sempre attivare le procedure adatte per il recupero in sede giudiziaria.

Cancellazione Crif dopo saldo a stralcio

Come cancellarsi dal Crif dopo aver eseguito una procedura di saldo a stralcio del debito? In questo caso particolare, se il cattivo pagatore ha provveduto al rimborso del debito secondo tale modalità la cancellazione dal Crif potrà avvenire dopo 36 mesi dal pagamento a stralcio e dal risanamento delle sua posizione.