Home / Affitto / Come Mandare via gli Inquilini morosi che non Pagano l’Affitto

Come Mandare via gli Inquilini morosi che non Pagano l’Affitto

Sei in difficoltà e sei tra quelli che si chiedono come mandare via gli inquilini che non pagano l’affitto? Nell’immaginario comune si è soliti pensare che possedere un secondo o più immobile da affittare sia un grande investimento e una forte fonte di guadagno. Purtroppo ad oggi non è sempre così.Bisogna fare molta attenzione e tutelarsi contro eventuali truffe e scorrettezze da parte degli affittuari.

Sono sempre più frequenti i casi in cui gli inquilini una volta firmato il contratto di locazione non adempiono al regolare pagamento della quota stabilita di affitto e ci si ritrova con l’affittuario che non paga.

  • Cosa può fare allora il proprietario dell’immobile?
  • Come può agire e mandare via gli inquilini che non pagano l’affitto?
  • Per tutelarsi in maniera più completa il locatore dovrà per prima cosa procedere con un contratto di locazione regolare.

Come mandare via l’inquilino moroso

Vediamo subito il caso in cui, magari per troppa fiducia, per conoscenza o per convenienza, il proprietario dell’immobile ha scelto di procedere per un affitto senza un regolare contratto di locazione.

  • In questo caso naturalmente sarà più difficile far valere i propri diritti e si sarà molto meno tutelati nei confronti di un inquilino moroso che non paga l’affitto.
  • Per prima cosa si può tentare di agire verbalmente intimando l’inquilino moroso al regolare pagamento della cifra stabilita.
  • Se la cosa non dovesse funzionare sarà molto difficile senza un contratto di affitto agire per vie legali.
  • Nel caso in cui siate in possesso di uno o più immobili e volete affittarli è dunque sempre meglio stipulare dei regolari contratti di locazione perché poi mandare via un inquilino moroso senza un contratto sarà un’ardua impresa.

Cosa fare se l’inquilino non paga l’affitto

Vediamo ora come mandare via gli inquilini che non pagano l’affitto nel caso in cui invece l’affitto sia regolato da un preciso contratto di locazione.

Anche in questo caso il primo passo per mandare via gli inquilini che non pagano l’affitto è innanzitutto intimarli verbalmente al saldo del pagamento e avvisarli dell’imminente sfratto.

In seguito ci si rivolgerà ad un legale per agire per vie più professionali ed avviare la procedura di sfratto per morosità.

Il primo passo del legale sarà quello di spedire via raccomandata una lettera di sfratto in cui si richiede il pagamento dei canoni arretrati entro una certa data.

Se passato tale termine l’affittuario non adempie il pagamento sarà citato in giudizio.

A questo punto ci sono tre diverse possibilità per il conduttore.

  1. Non presentarsi all’appello, e quindi vorrebbe dire sfratto immediato;
  2. Chiedere una proroga per rimettersi al pari dei pagamenti arretrati;
  3. Oppure in ultima ipotesi presentarsi davanti al giudice ed opporsi.

Anche nel caso di convalida dello sfratto passeranno dei mesi prima di poter definitivamente mandare via gli inquilini che non pagano l’affitto.

L’iter da seguire per poter far valere i propri diritti di proprietari e quindi mandare via gli inquilini che non pagano è dunque lungo e non proprio semplice.

Sia che si sia stipulato un regolare contratto di locazione sia che invece non si sia stipulato, mandare via gli inquilini che non pagano l’affitto dal proprio immobile sarà un’ardua impresa.